RISORSE – Libri e articoli

In questa sezione raccogliamo libri e articoli dedicati allo storytelling.

LIBRI

Sceneggiatura e storytelling

  • Save the cat – Blake Snyder (QUI) Libro di sceneggiatura di base
  • Story – Robert McKee (QUI)
  • Niente trucchi da quattro soldi – Raymond Carver
  • Story factor – Annette Simmons (QUI)
  • The storytelling animal – Jonathan Gottschall (QUI)

ARTICOLI

Storytelling

  • Perchè il nostro cervello ama lo storytelling – Paul J. Zac su Harvard Business review (qui)
  • Verità e verosimiglianza: uno studio propone un modo alternativo di inquadrare il problema della post-verità ed è di parlarne in termini di “fact-resistant humans”, uomini resistenti ai fatti (qui)
  • Un’analisi interessantissima della comicità (qui)
  • Un articolo sulla creatività e l’ispirazione (qui)
  • Un bell’articolo sul perché confermiamo le nostre opinioni anche se non sono basate su fatti. (Spoiler alert: siamo animali da branco ed essere in compagnia è più utile che essere precisi, per la nostra sopravvivenza). (qui)

Digital

  • La profittabilità dei meme nella moda, e di come un brand “capitalizzi” la sua comunicazione social
  • Come le interfacce ci raccontano noi stessi: Apple per la prima volta ha modificato l’applicazione per gli scacchi (da 20 anni uguale), *rallentandola*, per far credere all’utente che il computer stia “pensando” perché in difficoltà, e rendere quindi meno frustranti le sconfitte: (qui)
  • L’intelligenza artificiale ci supererà: la strada verso la superintelligenza (qui)
  • In questo articolo del New York Times si parla del “BookTok” e di come alcuni video virali abbiano riportato sul mercato titoli vecchi.

Letteratura

  • Questo è un articolo che raccoglie tutte le interviste di Nabokov e riassume le sue opinioni (positive e negative) su altri autori 
  • Questo su un possibile genere letterario, chiamato “new italian weird”.

Cinema e Serie

  • Dati sulla differenza di stipendio degli attori di Hollywood (le donne guadagnano il 60% in meno rispetto agli uomini) (qui)
  • Perchè le donne non vincono gli Oscar, un’analisi inquietante sulla disparità di genere nell’Academy (qui)
  • I film con personaggi principali femminili sono più profittevoli (qui)
  • Uno studio sugli Oscar 2018, in cui i film con personaggi principali femminili hanno incassato quasi il doppio dei nominati con personaggi maschili (qui)
  • Taika Waititi e Thor Ragnarock, Un regista indie a dirigere un franchise (qui)
  • David Seidler e “Il discorso del re”: 50 anni per scrivere una sceneggiatura da Oscar (qui)
  • È così importante far vedere i mostri al pubblico nel cinema horror? (qui)
  • Le migliori 101 serie tv secondo l’associazione degli sceneggiatori americani (qui)
  • Una critica meravigliosamente dettagliata agli Star Wars della Disney e al cinema di J.J. Abrams (qui)
  • Kevin Spacey e la questione #metoo (qui)
  • Un’opera d’arte contemporanea è stata scambiata per immondizia e gettata via. Questa notizia ha ispirato il film “The square” (qui)
  • Un trattato interessante (anche se non necessariamente condivisibile) sull’abuso del primo piano nel cinema (QUI)

Società

  • La narrazione di genere: nel 1918, una rivista specializzata in vestiti per bambini, specificava che «la regola comunemente accettata è che il rosa sia per i bambini, il blu per le bambine. Questo perché il rosa è un colore più forte e deciso, più adatto ad un maschio, mentre il blu, che è più delicato e grazioso, è più adatto alle femmine». (qui)
  • Un’analisi semiologica delle borse da spiaggia grazie al quadrato delle opposizioni semantiche di Greimas (qui)
  • Questo articolo cerca di rispondere alla domanda: cosa dovremmo fare con le statue “scomode”? Raccontano il nostro passato o lo ricordano? (qui)
  • Qui si parla di come noi ci raccontiamo il concetto di privacy (qui)
  • Come noi ci raccontiamo il mondo: da un sondaggio del 2012 solo 1 americano su 4 sa che la terra gira intorno al sole. (qui)
  • Un articolo (non tutto condivisibile) su Terry Richardson, la gender equality, e i limiti morali dell’arte (qui)
  • Un articolo che parla di come è nato e si è evoluto l’ “Artspeak”, ovvero il modo elitario in cui si esprime la critica dell’arte contemporanea (qui)

DALLE LIVE

Choking challenge

Non ho trovato articoli di approfondimento sul tema in italiano, quindi vi segnalo questo articolo dell’università di Harvard che riporta anche alcuni numeri e questo video delle Iene sulla vicenda di Igor (14 anni, morto per il choking game)